Cambia lingua

I passi avanti dell’Algeria nelle rinnovabili

16 Marzo 2017 

Dalla firma con l’Unione europea per sostenere le rinnovabili alla gara d’appalto per nuovi 4 GW di potenza fotovoltaica.

Il Ministero dell’Energia algerino lancerà una gara d’appalto per l’installazione di oltre quattro gigawatt di potenza fotovoltaica “entro la fine di questo mese o al più tardi entro l’inizio di aprile”. Lo ha annunciato Arkab Mohamed, presidente della Compagnie de l’Energie, de l’Electricité et du Gaz (CEEG Spa), controllata della statale Sonelgaz, dal palco del Powering Africa Summit 2017.

Il progetto in gara – bando curato dalla stessa CEEG su incarico del Governo – prevede tre lotti da 1.350 MW ciascuno. Ognuno lotto comporterà la creazione di numerosi impianti fotovoltaici con una capacità di almeno 100 MW a testa, che saranno istallati probabilmente nella regione di Hautes Plaines (nella parte settentrionale del paese, e nel sud dell’Algeria.

Al gigantesco sforzo progettuale si unirà anche una componente prettamente industriale. L’iniziativa, infatti, mira dar vita ad una serie di joint venture specializzate nella produzione di moduli fotovoltaici, inverter e altri apparecchi elettrici. Questo significa il consolidamento di una vera e propria filiera solare algerina, in cui però Sonatrach, la società nazionale degli idrocarburi, si taglierà come da tradizione una grossa fetta. Il gruppo deterrà obbligatoriamente il 40 per cento di tutte le nuove aziende che finanzieranno, realizzeranno e venderanno l’energia dei nuovi mega impianti. Una misura che permetterebbe a Sonatrach di recuperare grandi volumi di gas dalla produzione elettrica, reindirizzando l’esportazione.

Un undici per cento andrà invece alla Sonelgaz in associazione con altre realtà pubbliche o private algerine. Il rimanente 49 per cento alle società straniere che entreranno nel progetto.

L’annuncio è arrivato quasi in concomitanza con la firma del pacchetto da 40 milioni di euro a sostegno della diversificazione economica algerina. Il pacchetto è stato firmato ieri da Federica Mogherini, alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza / Vicepresidente della Commissione, Johannes Hahn, che rappresenta l’Unione europea e il Ministro degli Affari Esteri Ramtane Lamamra, che rappresenta l’Algeria. Uno degli elementi portanti è il ‘Programma di sostegno per lo sviluppo delle energie rinnovabili e la promozione dell’efficienza energetica in Algeria‘: dei 40 milioni, dieci saranno infatti dedicati alla configurazione di un quadro istituzionale e normativo per la produzione di energia verde e per la realizzazione di progetti di efficienza energetica. In linea con gli sforzi della nazione africana per diversificare la sua economia, il programma contribuirà anche a promuovere gli investimenti privati (nazionali ed esteri), in questi due ambiti. Gli obiettivi di Algeri sono di riuscire a coprire il 27% del suo fabbisogno elettrico attraverso le fonti alternative entro il 2030. Il paese prevede di raggiungere questo target con l’installazione di 22 GW di energia pulita, di cui 13,5 GW fotovoltaici.

Fonte: Rinnovabili.it

 

lineagrafica.it

® RPS Spa - Member of the
Riello Elettronica Group
P. Iva IT02647040233

Seguici su
Facebook Aros Solar YouTube Aros Solar LinkedIn Aros Solar Twitter Aros Solar
Via Somalia, 20 20032 CORMANO (MI)
Centralino: +39 02 - 66327-1
Assistenza: 800 484840